Comunicato ufficiale dello Ypg sulle operazioni compiute nel mese di Ottobre.

Secondo i dati dello YPG, 3 soldati turchi e 39 mercenari sono stati uccisi nel mese di ottobre, le squadre speciali hanno effettuato 34 operazioni e 90 membri dell’ ISIS, inclusi 3 stranieri, sono stati catturati.

L’ufficio stampa delle Unità di difesa popolare (YPG) ha rilasciato una dichiarazione in cui annunciava i dati della guerra in Rojava e nella Siria settentrionale nel il mese di ottobre.

Il testo completo della dichiarazione;

“La rivoluzione del Rojava, che oggi è un’importante forza di resistenza in Medio Oriente, sta progredendo con risultati significativi e storici nella sua lotta contro tutti i tipi di strutture invasive e terroristiche del territorio della Siria settentrionale. La resistenza delle forze YPG e YPJ è fattore decisivo in questa lotta. Nella regione di Afrin, le azioni delle nostre forze continuano a infliggere pesanti colpi agli invasori dell’esercito turco e dei suoi alleati mercenari. Lo Stato turco sta attaccando le nostre forze che forniscono sicurezza nelle frontiere delle città di Kobanê, Girespi, Serekaniye, Dirbesiye e Qamishlo, commettendo tutti i tipi di violazioni. Come Unità di difesa popolare (YPG), abbiamo risposto nel modo più appropriato a tutti questi attacchi.

La nostra lotta contro l’organizzazione terrorista ISIS, condotta sotto il più grande ombrello delle forze democratiche siriane continua con l’operazione Storm of Jazeera, lanciata per liberare la città di Hajin nella provincia di Deir ez-Zor.

Le nostre Unita antiterrorismo (YAT) e le squadre speciali hanno effettuato operazioni contro le cellule dormienti dell’ISIS e del MIT (servizi segreti turchi), strutture che rimangono nascoste nel Rojava e nella Siria settentrionale.Queste operazioni hanno avuto successo e di conseguenza, molti possibili attacchi terroristici sono stati sventati.

1. Durante il mese di ottobre, le nostre forze nella regione di Afrin hanno condotto 19 operazioni militari contro l’esercito turco e le fazioni mercenarie sotto il loro comando. Il risultato di queste azioni, che includevano il sabotaggio, l’omicidio, l’attacco e l’imboscata e il seguente;

– 42 soldati sono stati uccisi (3 soldati turchi, 39 mercenari),

– 10 mercenari sono rimasti feriti,

– 8 veicoli militari sono stati distrutti.

2. Durante il mese di ottobre, l’esercito turco ha continuamente aumentato le sue violazioni ai confini. In particolare, dal 28 ottobre sono state condotti diversi attacchi con intensi colpi di artiglieria e mortaio, attacchi compituti contro le regioni Kobanê e Girespi, mentre nelle aree di Serekaniye, Qamishlo e Dirbesiye, sono stati attaccati direttamente i civili al confine.

Come risultato di questi attacchi, 2 combattenti Self-Defense Forces (Erka Xweparastin) e una bambina di 6 anni che si chiamava Sara Mustafa sono stati uccisi, mentre 1 combattente Erka Xweparastin e 4 civili sono rimasti feriti.

Nell’area sotto il nostro controllo, le nostre forze hanno risposto immediatamente a questi attacchi.

3. Il resocontro delle operazioni effettuate dalle nostre Unita antiterrorismo (YAT) e dalle squadre speciali contro ISIS è il seguente:

– A ottobre, le YAT hanno effettuato 5 operazioni speciali nella regione di Jazeera contro l’organizzazione terrorista ISIS.

Come risultato di queste operazioni portate a termine, le cellule dormienti dell’ISIS sono state neutralizzate.

– Il team per le operazioni speciali ha effettuato 34 operazioni.

– 90 membri ISIS, inclusi 3 stranieri, sono stati catturati vivi nelle operazioni.

– Grazie alle operazioni, 13 attacchi terroristici sono stati sventati, di cui 3 pianificati da cellule terroristiche affiliate ai servizi segreti turchi (MIT).

Negli scontri durante le operazioni, un alto comandante della divisione di Hamza è stato ucciso insieme a un’altro membro dell’Isis.

– Come risultato delle operazioni, le nostre forze hanno sequestrato 20 AK-47, 1 pistola, un binocolo, diverse riviste e una quantità enorme di munizioni.

4. Nel mese di Ottobre, 4 dei nostri compagni sono stati martirizzati durante l’operazione Storm of Jazeera, mentre combattevano eroicamente contro l’organizzazione terrorista nello Stato Islamico. Inoltre, 1 partner è stato martirizzato a causa di un attacco di cuore e 1 partner in seguito a uno sfortunato incidente. ”

ANF

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: